Quando si decide di avviare la propria attività nel campo della ristorazione, bisogna seguire un iter ben preciso e spesso complicato; se poi si decide di inserirsi in un settore così popolare come le pizzerie, i dettagli cui prestare attenzione sicuramente raddoppiano. La pizza fa parte della nostra tradizione gastronomica da sempre, e sicuramente non passerà mai di moda; ma proprio per questo l’offerta e l’avviamento di pizzerie è sempre più in aumento rendendo questo settore altamente competitivo. Quindi come procedere per creare la propria attività di successo?

Elementi fondamentali per l’apertura di una pizzeria

Prima di tutto bisogna partire dall’idea, è necessario infatti aver ben chiaro che tipo di prodotto si vuole offrire: pizza tonda, pizza al taglio, pizza da asporto ecc. Sicuramente sempre di pizza parliamo, ma ognuna di queste richiede alla base una struttura e un servizio totalmente differente. In base a questa scelta infatti, andremo matematicamente a definire il nostro target di riferimento, ovvero la nostra clientela, elemento fondamentale per l’esito positivo della nostra attività. Successivamente andremo a scegliere il locale più idoneo al nostro progetto, ovviamente una pizzeria tradizionale avrà bisogno di più spazio rispetto una pizzeria a taglio, e dovremo inoltre decidere se rilevare un locale già adibito ad essere una pizzeria o crearlo da zero.

Ci sono poi da fare indagini di mercato necessarie per capire qual è la concorrenza e come inserirci all’interno di questa, magari introducendo una tipologia di pizza particolare (ad es. senza glutine). Arriviamo quindi a tutta la parte burocratica composta di licenze, apertura dell’attività alla camera di commercio, certificazione HACCP, permessi della Asl e via dicendo; tutte pratiche indispensabili senza le quali non potremo procedere. Una volta svolta questa prima parte, dobbiamo pensare all’arredamento, ai macchinari e a tutto il necessario per realizzare la nostra pizza, senza tralasciare poi la ricerca delle materie prime e dei fornitori.

Questi elementi sono tutti di fondamentale importanza in fase di start up, ma anche i più complessi in quanto non abbiamo un’idea precisa di quanti prodotti andremo a consumare; quindi in un primo periodo si dovrà prestare molta attenzione alle quantità usate, alla rimanenza e alla gestione della dispensa. E poi ancora il personale, sia della cucina che eventualmente della sala, da cui dipenderà la qualità della vostra pizza ma anche del servizio, e di conseguenza della soddisfazione dei vostri clienti. Insomma le cose da fare non sono poche, ma non scoraggiatevi perché seguendo l’iter con attenzione e con alla base un progetto ben definito, riuscirete anche voi ad aprire la vostra pizzeria.

Affidarsi a consulenti per non sbagliare

Oggi è possibile fare affidamento a consulenti esperti in grado di affiancarci in tutti i passaggi fondamentali per l’avviamento della nostra attività. Grazie a queste collaborazioni infatti, proprio per le molteplici cose a cui si deve pensare, potremo riuscire ad aprire la nostra pizzeria più velocemente, evitando di commettere errori che porterebbero via tempo e denaro. Presso Accademia Professional potrete trovare consulenti esperti a 360° sotto tutti i punti di vista, che vi aiuteranno a realizzare il vostro sogno passo dopo passo: dalla progettazione fino all’organizzazione della forza lavoro, controllo dei costi, materie prime e gestione. Visitate il nostro sito per trovare la sede più vicina e non esitate a contattarci per qualunque informazione al numero 3515430544 o all’indirizzo email info@accademiaprofessional.it